OSTIA VIKINGS WARHAMMER

Forum Privato e Pubblico degli Ostia Vikings, giocatori di Warhammer Fantasy Battle
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 i giochi del box descent

Andare in basso 
AutoreMessaggio
fuskens

avatar

Numero di messaggi : 596
Data d'iscrizione : 08.07.08
Età : 43
Località : Nabbu

MessaggioTitolo: i giochi del box descent   Mer Giu 16, 2010 9:07 pm

Voto Recensore: (9)
Voto Medio: (8.5)

Categoria di Gioco: Avventura.
Meccanismo di Gioco: Dadi.
Grado di Interazione: Molta Interazione.
Grado di Divertimento: Divertente.



Guarda FOTO

Cerca DOWNLOAD
Descent è un gioco in stile Hero Quest, con una grande longevità.
La durata della partita è dichiarata a due ore ma, specie se state giocando alle prime partite, dura almeno due ore e mezza.

C'è una grande scelta fra venti eroi completamente diversi l'uno dall'altro, nella scatola sono anche presenti nove avventure, possono sembrare poche ma, se si riflette sul fatto che una partita dura molte ore, e che potete rigiocare una storia con eroi diversi, vi fa capire che sono più che sufficienti.

Esistono inoltre delle espansioni del gioco purtroppo ancora in inglese, ma presto saranno tradotte in italiano.

Il conduttore del gioco è il Signore Supremo che deve narrare l'avventura, muovere i mostri, un po' come se fosse il Dungeon Master di D&D ma con un ruolo decisamente molto più dinamico, dato che compie azioni molto simili a quelle che compierebbe un qualsiasi giocatore.

La figura del Signore Supremo potrebbe non piacere e, se non ci fosse mai nessuno disposto a giocare il ruolo, giocherete ben poche partite poichè la meccanica del gioco si basa, in sostanza, su una specie di guerra fra il Signore Supremo, deus ex machina, e gli Eroi impersonati dagli altri giocatori.

Il gioco, e questo è l'aspetto più emozionante e bello del prodotto, prevede che possiate inventare voi stessi delle avventure.
Sul sito del gioco è possibile reperire gratuitamente delle avventure nuove ma sono in inglese.
Vi suggerisco di scriverle da voi, è molto più emozionante e creativo.

Potreste anche giocare senza un'avventura prefissata, come se stesse giocando a D&D improvvisato, ma vi consiglio di fare una cosa simile solo dopo aver preso un po' di pratica con il gioco.
Il regolamento si rifà alla prima avventura "Nelle Tenebre", giocate più volte la prima avventura per impratichirvi più rapidamente, magari cambiando eroe ogni volta.

La componentistica è eccezionale, devo dire che il suo costo, ottanta euro, è meritato, certo se fosse stato un po' meno sarebbe stato meglio!
Quando ho aperto la scatola c'è voluta un'ora solo per staccare tutti i segnalini dai dodici fogli di cartone fustellato e metterli in ordine.
Questa particolarità agli appassionati del genere piacerà, ad altri potrà dare fastidio.

E' forse il miglior gioco del genere avventura perchè unisce la semplicità delle regole ad gioco completo ed emozionante, per non parlare delle bellissime e numerose minuature in scala dei mostri, io adoro quella del drago!

Consiglio questo gioco solo a coloro che sono appassinati del genere e che sono disposti a spendere una bella cifra.


Recensore: Luciano
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
fuskens

avatar

Numero di messaggi : 596
Data d'iscrizione : 08.07.08
Età : 43
Località : Nabbu

MessaggioTitolo: Re: i giochi del box descent   Mer Giu 16, 2010 9:10 pm

Amavate Heroquest? Vi piace l’idea di esplorare caverne oscure uccidendo mostri e raccogliendo potenti tesori magici? Allora Descent: Viaggi nelle Tenebre è il gioco che fa per voi!
In Descent un manipolo d’eroi esplora pericolosi dungeon, sconfiggendo mostri e superando trappole ed altre insidie che il Signore Supremo mette sulla loro strada. Fino a quattro giocatori impersonano questi Eroi, mentre un altro avrà il ruolo del Signore Supremo, la potente creatura che controlla i mostri e cerca di sconfiggere gli eroi.
Prima di iniziare, i giocatori che tengono gli eroi pescano (o scelgono) una delle schede eroe in cui sono riportati i vari dati del personaggio a loro assegnato per quella partita. I molti eroi disponibili garantiscono una buona longevità. Ogni eroe è specializzato in una delle tre abilità presenti nel gioco: astuzia, combattimento e magia. Seguendo ciò che è scritto nella scheda ogni giocatore pesca tre carte dai corrispondenti mazzi delle abilità. Inoltre hanno a disposizione 300 monete d’oro da spendere in equipaggiamento base, che li aiuterà all’inizio dell’avventura.
Intanto il Signore Supremo piazza il tabellone seguendo lo schema della missione scelta, prepara i vari segnalini tesoro e dispone gli oggetti ed i mostri che si trovano nella stanza di partenza.

Le regole sono abbastanza semplici, anche se ci sono diverse particolarità da tenere a mente (poteri dei vari mostri, effetti degli elementi del tabellone ecc.), almeno per il Signore Supremo. Gli eroi sono i primi ad agire, ed il loro turno si divide in 3 fasi:
- Ripristino delle carte (alcune carte equipaggiamento per avere effetto devono essere esaurite, ed è in questa fase che tornano pronte per essere utilizzate di nuovo)
- Equipaggiamento (in cui il giocatore decide l’equipaggiamento utilizzato dal suo eroe nel turno)
- Svolgere un’azione (può scegliere tra quattro azioni: correre, con cui può muoversi del doppio della normale velocità, combattere, per fare due attacchi senza muoversi, avanzamento, può usare una combinazione di movimento ed attacco nell’ordine che preferisce, e preparazione, con cui può muovere o attaccare e poi dichiarare una delle quattro azioni di Comando, schivare, mirare, guardia e recupero).
Il Signore Supremo nel suo turno svolge a sua volta 3 fasi:
- Raccolta dei segnalini minaccia e pesca delle carte (in cui prende tanti segnalini Minaccia -che servono ad utilizzare le carte- quanti sono i giocatori, e due carte.)
- Creazione dei mostri (in cui può utilizzare una carta, spendendo i relativi segnalini Minaccia, per creare nuovi mostri da piazzare fuori dalla linea di vista degli eroi)
- Attivazione dei mostri (muove ed attacca con i mostri, uno alla volta).
Gli Eroi possono decidere l’ordine con cui si muoveranno, senza dover rispettare uno schema fisso, dopo che tutti loro hanno fatto tocca al Signore Supremo, e così via.

Per quanto riguarda gli attacchi, avvengono tramite dadi assegnati in base alle armi possedute, per quanto riguarda gli Eroi, oppure in base ai valori sulla scheda dei mostri, che aumentano e diminuiscono in base al numero dei giocatori, per bilanciare la difficoltà. Nei dadi ci sono riportati valori di danno (cuori) ed un numero che sta ad indicare la distanza raggiunta, in caso si utilizzi un’arma a distanza o una magia, quindi in questi casi bisogna bilanciare potenza desiderata e distanza, in base ai dadi che si possiedono (alcuni più propensi ad avere una lunga gittata piuttosto che un impatto potente). In aggiunta a questi due valori si possono ottenere come risultato dei fulmini, che servono ad attivare abilità speciali delle armi, aumentandone l’efficacia.
Infine il numero di cuori (se il colpo ha raggiunto la distanza necessaria) viene confrontato con l’armatura del bersaglio, valore che viene sottratto, il punteggio rimanente sono i danni assegnati alla creatura. Se il punteggio di Punti Ferita scende a zero la creatura (o l’eroe) muore.

All’inizio ci sono in gioco dei Segnalini Progresso, questi segnalini aumentano di numero ogni volta che gli eroi attivano un glifo o prendono dei tesori, diminuiscono ogni volta che un eroe muore (il numero di segnalini perso è riportato sulla scheda) e ogni volta che il Signore Supremo deve mescolare il suo mazzo. Se i segnalini arrivano a zero il Signore Supremo ha vinto. Gli Eroi invece hanno un obbiettivo che viene rivelato all’inizio della missione, svolto il quale ottengono la vittoria.
Gli eroi morti tornano in gioco ripartendo dal tassellino città, con metà dei soldi e terminando il turno anche se avevano ancora azioni da svolgere. Questo vuol dire che per raggiungere la vittoria il Signore Supremo potrebbe anche accanirsi contro lo stesso eroe più volte, magari perché più debole degli altri.

Nel complesso il gioco risulta abbastanza dinamico, ed anche se una partita in media durare parecchio (circa 3 ore) i tempi di attesa tra un turno e l’altro non sono molto lunghi, quindi non ci si annoia. I materiali di gioco sono moltissimi, ottime e resistenti, in particolare le miniature spettacolari, che è un piacere muovere sulla plancia, a mio avviso un po’ scarna. All’inizio può esserci un po’ confusione, ma già dopo una partita il gioco dovrebbe girare senza particolari problemi, fattore che accorcia il tempo di gioco.
Una volta finite le avventure presenti nella scatola, non sarà un problema trovarne altre in rete, ufficiali o fatte da appassionati, oppure se ne possono creare di proprie, quindi la longevità è pressoché infinita. Senza contare che sono già uscite un paio di espansioni (nuove stanze, eroi, poteri, mostri ed avventure) ed altre ne usciranno.

Edito dalla Fantasy Flight Games (in Italia dalla Nexus), il costo si aggira intorno alle 70 euro, che può sembrare elevato, ma vale la marea di componenti e le ore di divertimento che procurerà.
Consigliato a tutti gli amanti di Heroquest e simili, perché Descent è sicuramente il gioco migliore del suo genere.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
i giochi del box descent
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Clouds (Nuvole) Trovate le differenze
» *La Prova Del 5 *Del 26/03/2011
» ILLUSIONI OTTICHE
» ISCRIZIONI Gara 24 di Le Mans
» Contest: Gioca al Quiz di Halloween

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OSTIA VIKINGS WARHAMMER :: Forum Pubblico Ostia Viking-
Vai verso: